C3

TERMOREGOLATO A CANALI FREDDI MODULARE C3

Migliora le tue performance di stampaggio con l’unico termoregolato modulare in grado di mantenere la mescola ad uno stato di pre-vulcanizzazione e che ti permette di eliminare tutti i problemi causati dai blocchi termoregolati sul mercato.

  • Basta tempi di avviamento lunghi
  • Basta modifiche e cablaggi delle presse
  • Basta tempi e costi di manutenzione infiniti
  • Basta movimentazioni lente e pericolose
  • Basta non conformità e sprechi di mescola
Termoregolato C3 Brevetto Industriale NCN Technology
Risparmio di tempo

Risparmi tempo

  • Cambio mescola in 20 minuti direttamente a bordo pressa
  • Pulizia profonda del nucleo più facile tramite speciali tappi
  • Tempi di manutenzione rapidi e garantiti
  • Movimentazione più facile e sicura grazie al peso del 40% inferiore rispetto ai blocchi termoregolati tradizionali
Risparmio di denaro

Risparmi DENARO

  • Utilizzabile sulle presse senza necessità di cablaggi o modifiche
  • Minori consumi elettrici grazie ad una minore sollecitazione delle centraline
  • Nessun rischio di guasto elettrico
  • Minore manutenzione sia del blocco che delle centraline
  • Ingombro ridotto e minore spazio di stoccaggio
Maggiore Produzione

PRODUCI DI PIÙ E MEGLIO

  • Temperatura sempre omogenea e costante del piano dello stampo (differenziale di soli 3°C)
  • Tempo ciclo più tirato
  • Ripetibilità dei processi di stampaggio, meno scarti
  • Maggiore apertura della pressa in fase di stampaggio

Perchè usare i blocchi termoregolati

Utilizzare blocchi termoregolati a canali freddi significa adottare un sistema di iniezione che permette di ridurre la temperatura della mescola per mantenerla in uno stato di pre-vulcanizzazione, prima che venga introdotta vicino o nella figura dello stampo.

Questo è possibile grazie:

  • all'isolamento dalla fonte di calore;
  • al sistema di raffreddamento controllato.
Differenza tra stampaggio con CRB e senza CRB
Benefici dei CRB

I benefici dei blocchi termoregolati

  • Migliore gestione delle mescole difficili e molto accelerate.
  • Riduzione del rischio di scottare la mescola.
  • Iniezione della mescola in più punti dello stampo.
  • Possibilità di utilizzo di stampi con più impronte.
  • Riduzione delle non conformità.
  • Omogeneità e ripetibilità degli articoli stampati.

LE RICHIESTE DEI COMMITTENTI

I blocchi termoregolati ti aiutano ad avvicinarti ai bisogni dei grandi committenti dell’industria della gomma che non si accontentano più del costo al pezzo più basso ma sono alla ricerca di:

  • Stampatori in grado di risolvere i problemi dei loro clienti anticipando esigenze e opportunità.
  • Articoli tecnici e guarnizioni dalle performance sempre più elevate e capaci di rispondere alle normative più complesse.
  • Tempi di produzione certi.
Benefici dei CRB

I PROBLEMI DEI BLOCCHI TERMOREGOLATI TRADIZIONALI

Tuttavia è noto che i blocchi termoregolati tradizionali, sebbene risolvano i problemi di stampaggio, complichino alcuni aspetti della produzione con ripercussioni negative in termini di tempo, denaro e sicurezza per la tua azienda:

  • I tempi di avviamento si dilatano notevolmente.
  • Un blocco termoregolato tradizionale difficilmente è compatibile con due presse diverse.
  • Per il funzionamento sono necessarie più centraline le quali, venendo molto sollecitate, aumentano i rischi di guasti e il conseguente rallentamento o fermo di produzione.
  • I tempi e i costi di manutenzione sono imprevedibili: i manutentori richiedono settimane per la riparazione e in questo periodo la tua produzione rallenta notevolmente.
  • I blocchi termoregolati tradizionali sono pesanti: per esempio un CRB tradizionale di 670×670 mm pesa circa 700-900 kg, quindi la movimentazione è complessa e pericolosa.
  • La fornitura e la produzione di un blocco termoregolato tradizionale richiede mesi dall’ordine.
Come puoi migliorare le performance della tua produzione senza che i blocchi termoregolati tradizionali ti facciano venire dei grattacapi?

Cos'è il sistema ad iniezione C3

C3 è una nuova tipologia di sistema di iniezione a canali freddi pensato e progettato per risolvere gli stessi problemi dei blocchi termoregolati tradizionali ma in grado di migliorare le performance di stampaggio eliminando tutte le criticità dei CRB tradizionali.

Sistema di Iniezione C3

Cosa rende unico C3

Le caratteristiche di C3 oltre a renderlo unico, rivoluzionano il mondo dei blocchi termoregolati a canali freddi.

Struttura modulare e nucleo removibile

  • Cambio mescola a bordo pressa in 20 minuti.
  • Nucleo termoregolato intercambiabile in maniera veloce: è possibile avere un guscio unico con più nuclei (es. uno per ogni mescola) che possono essere riposti fino all'utilizzo successivo.
  • La mescola, all'interno del nucleo riposto per successivo uso, non vulcanizza.
Cambio mescola a bordo pressa in 20 minuti
Temperatura traferita allo stampo ma non alla mescola

Nessun piano di riscaldo, C3 sfrutta il piano della pressa

  • Zero cablaggi e costose modifiche alle presse.
  • Risparmio di denaro.
  • Utilizzabile su tutte le presse presenti in produzione, compatibilmente con dimensioni e fissaggi.

Temperatura omogenea del piano a contatto con lo stampo

  • Il differenziale termico MASSIMO è di soli 3° C, in ogni punto dello stampo in cui si misuri la temperatura.
  • Vulcanizzazione ottimale e produzione di altissima qualità.
  • Meno scarti, ridotte non conformità e meno spreco di mescola.
Termoregolato con differenziale termico più ridotto
Temperatura omogenea degli ugelli

Raffreddamento in parallelo degli ugelli

  • Ogni ugello di iniezione è mantenuto alla stessa temperatura.
  • Durante l’iniezione la temperatura della mescola è omogenea in ogni punto.
  • La mescola non scotta.

Termoregolazione ottimizzata

  • Solo nei punti in cui scorre la mescola.
  • Per il funzionamento sono richieste il 50% di centaline in meno.
  • Centraline meno sollecitate e minore rischio di guasti.
  • Minore consumo di energia elettrica.
Consumi ottimizzati del Termoregolato C3
Movimentazione facile e veloce

Peso del 40% inferiore rispetto ai blocchi termoregolati tradizionali

  • Facilità e velocità di movimentazione.
  • Cambio mescola veloce.
  • Maggiore sicurezza del personale.

Spessore di soli 166 mm

  • Temperatura trasmessa allo stampo omogenea e costante per tutto il ciclo di stampaggio.
  • Minor spazio di stoccaggio.
  • Movimentazione facile e veloce.
  • Apertura pressa maggiore e maggiore libertà di stampaggio.
Dimensioni del Termoregolato C3
Pulizia Veloce e Semplice

Pulizia attraverso 6 tappi

  • Pulizia veloce e semplice.
  • Nessun spurgo continuo.
  • Non serve agire su 60-80 viti come nei blocchi termoregolati tradizionali.

DIFFERENZE TRA C3, CRB TRADIZIONALI e stampaggio senza crb

Senza CRB C3 CRB tradizionali
Mantiene la mescola ad uno stato di pre-vulcanizzazione
Iniezione della mescola in più punti dello stampo
Favorisce scorrimento mescola
Differenziale termico (differenza di temperatura dello stampo se rilevata in più punti) Dipende dal piano di riscaldo ma mai inferiore ai < 5°C 3°C Dipende dal piano di riscaldo ma mai inferiore ai < 5°C
Rischio di guasto elettrico del piano di riscaldo dedicato Impossibile Impossibile Possibile
Tempi e costi di manutenzione N.D. Trasparenti Indefinita
Tempi di consegna N.D. 8 settimane dall’ordine(1) Mesi
Apertura pressa N.D. Ottimale Ridotta
Tempi di cambio mescola e pulizia N.D. In 20 minuti a bordo pressa Con spurgo continuo oppure circa 4 ore attraverso apertura del blocco (necessario agire su 60-80 viti)
Adatto a tutte le presse di iniezione N.D. Senza modifiche e cablaggi Richiede modifiche e cablaggi
Adatto a tutti gli stampi esistenti
Riduzione dei canali
Raffreddamento bilanciato N.D.
Temperatura ugelli omogenea N.D.
Regolatore di flusso N.D. Dipende dal CRB
Spessore N.D. 166 mm ≥ 250 mm
Peso di un termoregolato di 670x670 mm N.D. 420-540 kg 700-900 kg

(1) Per la realizzazione di un C3 a 4 ugelli

Desideri più informazioni? Contattaci qui.

Richiedi un incontro

Chiamaci
035/0046858

Oppure scrivici
Compila il modulo, ti ricontatteremo in 24 ore.
I campi contrassegnati da sono obbligatori.

Chi siamo

C3 è un progetto brevettato di NCN Technology, società specializzata nella progettazione e realizzazione di stampi e sistemi di iniezione per elastomeri destinati al settore delle guarnizioni industriali, consulenza e supporto tecnico in tutte le fasi del progetto.

NCN Technology è stata fondata nel 2013 da Guido M. Castoldi e Andrea Naboni che da oltre 20 anni aiutano gli stampatori di gomma ad automatizzare il ciclo di lavoro e massimizzare la produzione, migliorando nel contempo la qualità del prodotto finito.

Nel 2018 NCN Technology ottiene il certificato del sistema di gestione per la Qualità ISO 9001:2015.

Certificati di NCN

Cosa facciamo:

  • Consulenza per la valutazione dell’articolo da stampare
  • Consulenza per la progettazione dello stampo
  • Progettazione dello stampo
  • Realizzazione dello stampo
  • Fornitura stampo con eventuale prova di stampaggio
  • Co-design dell’articolo in collaborazione con il cliente
  • Formazione e consulenza post-vendita sulle best practice da seguire per l’utilizzo, montaggio / smontaggio e manutenzione dello stampo
C3 è un brevetto NCN Technology Per maggiori informazioni
Fissa un incontro

Please publish modules in offcanvas position.